Colture Officinali (Tecniche Erboristiche)

 

Medicinal cultivation

 

Anno accademico 2018/2019

Codice attività didattica
FAR0244A
Docente
Prof. Silvana NICOLA (Titolare del corso)
Corso di studio
[003701] TECNICHE ERBORISTICHE
Anno
1° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
5
SSD attività didattica
AGR/04 - orticoltura e floricoltura
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Scritto ed orale
Prerequisiti
Basi di biologia e di chimica.
Basic knowledge of plant biology and biochemistry.
Propedeutico a
Corsi di trasformazione delle piante officinali.
Processing techniques.
 
 

Obiettivi formativi

  • italiano
  • inglese

Fornire le conoscenze generali e di base delle problematiche legate alla coltivazione delle piante officinali, con particolare riferimento al territorio. Requisiti: basi di biologia e di chimica.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • italiano
  • inglese

Lo studente dovrà acquisire le conoscenze di base nel campo delle colture officinali e gli strumenti per poterle applicare; sarà altresì in grado di contestualizzare le filiere officinali all’interno del comparto produttivo nazionale ed internazionale.

Lo studente sarà in grado di comprendere le modalità di produzione e le destinazioni delle principali tipi di colture officinali.

La preparazione e l'esposizione di un elaborato previsto sono funzionali al raggiungimento di competenze trasversali quali lavoro di gruppo, comunicazione e capacità di giudizio.

Lo studente dovrà formare una autonomia complessiva di giudizio derivata dal raffronto tra conoscenza fondamentale e teorica ricevuta in aula e conoscenza di casi specifici approfonditi durante la preparazione di un elaborato.

Lo studente dovrà dimostrare capacità di lavoro di gruppo durante la esecuzione delle attività previste in squadra. 

 

Programma

  • ITALIANO
  • ENGLISH

Presentazione del Corso.
Excursus sul settore officinale in Italia; inquadramento del settore nel contesto agricolo generale.
Definizioni di piante officinali; Inquadramento di utilizzo e normativo.
Coltivazione e raccolta spontanea.
Lo scenario internazionale delle specie officinali.
La situazione italiana. Struttura della filiera italiana. Caratteristiche del mercato.
La situazione in Piemonte. Esempi di coltivazioni officinali in Piemonte.
Processi e prodotti primari e secondari.
Fattori che influenzano il contenuto e la qualità dei principi attivi nelle piante.
La coltivazione delle piante officinali; la propagazione; la produzione delle sementi; le rotazioni, il controllo delle malerbe.
Le produzioni tecnologiche avanzate.

 

 

Modalità di insegnamento

  • ITALIANO
  • inglese

Per raggiungere gli obiettivi formativi di questo insegnamento si utilizzano:

-        Lezioni frontali, impiegando materiale illustrativo sotto forma di diapositive e filmati, messe a disposizione degli studenti.

-        Lavori di gruppo nella preparazione di report legati alle filiere delle specie officinali.

Verranno svolte 35 ore di didattica frontale

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • ITALIANO
  • inglese

Il superamento dell’esame è previsto grazie a verifiche scritte sul programma di insegnamento e verifiche orali sul lavoro di ricerca di gruppo.

La prova scritta consiste in una serie di domante a risposta multipla da svolgersi senza l'aiuto di appunti e libri ed una parte di domande aperte di approfondimento.

La prova orale consiste nella preparazione di un elaborato frutto di una ricerca sulla coltivazione delle piante officinali incentrata su una filiera o su un’azienda o su un gruppo di specie con caratteristiche comune. L’elaborato deve essere presentato sotto forma grafica.

 

Attività di supporto

-

 

Testi consigliati e bibliografia

Marzi V. e De Mastro G. –Piante officinali – Mario Adda Editore, Bari, 2008.

Catizone P., Marotti M., Toderi G., Tétényi P. – Coltivazione delle Piante Medicinali ed Aromatiche – Patron Editore, Bologna, 1986.

 

 

 

Note

-

 
Ultimo aggiornamento: 02/07/2018 15:41
Campusnet Unito
Location: http://www.tecnicherboristiche.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!